DAAAè un tentativo di traduzione, di infilare il dito fra significante e significato. Nel 1936 Nini Kocher realizza numerosi quaderni dove, attraverso un linguaggio fatto di x e •, progetta la costruzione di arazzi per un telaio manuale. Nel 2016 raggiungo la musicista e amica Luzia, che dopo la morte della madre, decide di regalarmi quegli stessi quaderni. E’ nella sua casa in Svizzera che le chiedo di interpretare quei pattern per pianoforte. DAAAB è lo sforzo di creare un dialogo senza parole, di decifrare il linguaggio di una madre che non ha lasciato note a fondo pagina.