Alessandro Di Pietro (Messina, 1987) è un artista che vive e lavora a Milano. La sua ricerca trova il suo campo d’azione all’interno di processi volti alla normalizzazione e, al tempo stesso, alla deviazione dalla norma stessa, in termini materiali e linguistici. In particolare, NEW VOID (2013-2014) e A Zed and Two Noughts - Project (2014-2015) vogliono inserirsi all’interno della grammatica cinematografica tentando di sviluppare nuove strategie di produzione narrativa, oppure nuovi dispositivi proto-narrativi come Tomb Writer (Solve et Coagula) (2016) e DOWNGRADE VAMPIRE (2016). Nel 2016, Alessandro ha presentato il suo lavoro sia in mostre personali, come “NEW VOID” presso La Rada, Locarno; e “TIZIANO E GIORGIONE” (con Michele Gabriele) presso Barriera, Torino; sia in mostre collettive come “The Habit of A Foreign Sky” presso Futuredome, Milano; e “THE ONE MINUTES - Making Hybrids” (selezionato da Janis Rafa) presso EYE Film Institute, Amsterdam.